Logo Comune di Borore
Comune di 
Borore
Provincia di Nuoro 

Referendum Costituzionale di Domenica 29 Marzo 2020

Rinviata la data del referendum confermativo sulla riduzione del numero dei parlamentari, in programma il 29 marzo prossimo.
Il Consiglio dei ministri (Cdm) ha deciso di proporre al Presidente della Repubblica la revoca del DPR 28 gennaio 2020, con il quale, prima dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, è stato indetto il referendum popolare confermativo.
La scelta del Cdm ha l’obiettivo di consentire a tutti i soggetti politici una campagna elettorale efficace e ai cittadini un’adeguata informazione sulla scelta che sono chiamati a fare votando sul quesito referendario.
Le procedure referendarie in Italia e all’estero vengono quindi sospese, per riprendere quando sarà fissata la nuova data del referendum.

Fonte Ministero dell’Interno


AVVISO AGLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO: OPZIONE DI VOTO IN ITALIA

E’ stato indetto per Domenica 29 Marzo 2020 il referendum popolare confermativo del testo della legge costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari con il seguente quesito: <<Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale – n. 240 del 12 ottobre 2019?>>.

Per il referendum in oggetto, gli elettori italiani residenti all’estero, ai sensi della legge 459/2001 e del relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 104/2003, votano per corrispondenza.

E’ possibile in alternativa, per gli elettori residenti all’estero e iscritti all’A.I.R.E., scegliere di votare in Italia presso il proprio Comune di iscrizione elettorale comunicando per iscritto la propria scelta (opzione) facendo pervenire l’allegato modulo al Consolato di competenza entro il prossimo 08 febbraio 2020

Dalla Farnesina è stato altresì predisposto un apposito modulo che, insieme ad ulteriori info, è disponibile a questo link:

https://www.esteri.it/mae/it/sala_stampa/archivionotizie/retediplomatica/referendum-per-italiani-all-estero-due-opzioni-di-voto.html


AVVISO AGLI ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO (MINIMO TRE MESI) PER MOTIVI DI LAVORO, STUDIO O CURE MEDICHE E DEI FAMILIARI CONVIVENTI.

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche che si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricade la data di svolgimento di elezioni politiche o di referendum nazionali, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani (Legge n. 459 del 27 dicembre 2001, modificata dalla Legge 6 maggio 2015, n. 52).

Chi intende partecipare al voto dovrà’ far pervenire al Comune d’iscrizione nelle liste elettorali apposita domanda di OPZIONE valida per un’unica consultazione.

In vista dello svolgimento del Referendum Costituzionale confermativo di Domenica 29 marzo 2020, le domande possono essere presentate al Comune di Borore entro le ore 12 di MERCOLEDÌ’ 26 FEBBRAIO 2020 ai fini della loro comunicazione al Ministero dell’Interno.

Per usufruire di questa nuova possibilità’, e’ necessario che gli elettori del Comune di Borore comunichino l’opzione attraverso la compilazione del modello allegato, corredato da copia di un documento di identità’ in corso di validità’, facendolo pervenire all’ufficio elettorale con una delle seguenti modalità’:

Per informazioni: ufficio elettorale tel. 0785 790010.

Ulteriori informazioni sono pubblicate sul sito del Ministero dell’Interno all’indirizzo:

https://dait.interno.gov.it/elezioni/circolari/circolare-n6-del-5-febbraio-2020


ESERCIZIO DEL VOTO A DOMICILIO (art. 1, L. n. 22/2006, come modificata da L. n. 46/2009)
Il Sindaco rende noto che gli elettori affetti da grave infermità, tale da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, sono ammessi al voto nella predetta dimora.
Per avvalersi del diritto di voto a domicilio, gli elettori devono far pervenire, entro il 9 Marzo 2020 al Sindaco del Comune di iscrizione nelle liste elettorali, una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione, indicandone l’indirizzo.
Alla dichiarazione devono essere allegati la copia della tessera elettorale ed un certificato rilasciato dal funzionario medico designato dall’A.S.L. da cui risulti l’esistenza di una infermità fisica che comporta la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedire all’elettore di recarsi al seggio. Nel caso sia necessario, l’elettore può essere assistito nel voto da un accompagnatore.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al servizio elettorale del Comune.

Allegati

Top